Cogo Roberto

Roberto Cogo è nato a Schio (Vicenza) nel 1963. Si è laureato in lingue e letterature anglo-americane all’Università Cà Foscari di Venezia. Ha pubblicato i libri: Möbius e altre poesie, Editoria Universitaria, Venezia, 1994; In estremo stupore, Edizioni del Leone, Venezia, 2002; Nel movimento, Edizioni del Leone, Venezia, 2004; Di acque / di terre, Edizioni Joker, Novi Ligure, 2006; Io cane, L’arcolaio, Forlì, 2009. Ha pubblicato le raccolte: Confondi il vento, in «La Clessidra», Edizioni Joker, Novi Ligure, n. 1, 2007; Mai identico riproporsi, in «Italian Poetry Review», Società Editrice Fiorentina, Firenze, vol. II, 2007; Ancora nel luogo neutro e Il cielo dentro la montagna, nell’antologia, Dall’Adige all’Isonzo – Poeti a Nord-Est, Fara Editore, 2008; La luce è del sole, in La poesia, il sacro, il sublime, Fara Editore, 2009; Verso il leggero, in Salvezza e impegno, Fara Editore, 2010. La sua più recente raccolta poetica Supplementi di viaggio  è disponibile come e-book all’indirizzo web http://rebstein.files.wordpress.com/2011/02/roberto-cogo-supplementi-di-viaggio.pdf . Ha tradotto dall’inglese vari poeti tra cui: John. F. Deane, Charles Olson, Les Murray e Gary Snyder. Nell’estate del 2009 è stato poeta in residence sull’isola irlandese di Achill nella contea di Mayo, ospite della Achill Heinrich Boll Association. confini provvisori
 
 
l’aria frizzante di queste mattine
le folate di vento dal confine francese
dove il fiume si divide in mille canali di silenzio
indugiando nel tempo della rivalsa
 
si scuotono vani i pensieri al risveglio
tra i rami e le foglie mobili a ventaglio di acacie
sparate verso il cielo — s’incidono neri i solchi
sui confini provvisori di sempre
 
 
lago di lucerna
piove sul lago di lucerna — territori
bassi di nubi distese sui rilievi alberati
 
nell’umida flora rigonfia di umori
si proietta verso sud una luce incostante
a cambiare il volto ai suoni e alle parole —
 
nudi paesaggi segnati da frontiere
da contrasti illusori di lingua e pensiero

 


Un pensiero su “Cogo Roberto

  1. ringrazio gli amici goriziani (in particolare giovanni fierro e francesco tomada) dell’invito, dell’interesse e della splendida serata di redipuglia dove ho percepito vera partecipazione e attenzione per la parola poetica, non solo mia, ma degli altri poeti presenti: guglielmin, mattiuzza, masini e crico. un caro saluto
    roberto

    ps vi invito a passare per il blog di stefano guglielmin dove si presenta il mio nuovo libro ‘senza il peso di un pensiero’. ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...