Vakar Manfreda Marjeta

Marjeta Manfreda Vakar (Slovenia)

Sono nata a Lubiana nel 1962, ma vivo a Tolmino dove ho completato gli studi liceali classici. In seguito ho ho studiato pedagogia e pedagogia sociale a Lubiana. Ho lavorato per un breve periodo nell’ambito pedagogico, e in seguito presso l’editrice Sanje. Diversi miei articoli sono pubblicati su rivista; ho fatto parte di società alternative dedite allo studio di una possibilità di vita salutare e sana. Nel 1999 sono ritornata a Tolmino e di seguito a Caporetto, dove vivo adesso. Nel 2005 ho iniziato una ricerca sul DNA della Slovenia ed i primi studi sono stati pubblicati nel 2009; nel 2010 i miei studi sono stati discussi nell’Ottava Conferenza Internazionale sull’Origine degli Europei a Lubiana, con lunghe interviste sulla rivista Misteriji e sul libro Ko laž postane resnica (Quando la bugia diventa verità) di Peter Amalietti, che ha pubblicato anche le mie poesie a partire dal 1997. Nel 2010 sono stata tra i soci fondatori dell’associazione PoBeRe.

RAJE V DALJNI KRAJ

Manifest

 

Zakaj v daljni kraj?

Ker je v daljnem kraju moč in radost obenem,

ker se tam ljudje med hojo zibljejo,

ker jim duša zlahka giblje voljno telo

in iz njih še vedno milina sije.

Ker se tam srečni ljudje veselijo srečnih ljudi,

ker tam moj smeh ni preglasen in nespodoben

in se tudi umirjen smehljaj na licih opazi,

se za njim ozre.

Ker tam moški ženski ne le reče “ljubim te”,

ampak zanjo tudi življenje vdahne,

ker pravi “midva” in ne “ti ali jaz”,

ker je tam ženska lahko ženska, srečna doma in z otroki,

ker ji tam v daljnem kraju ni treba nositi kravate

in hlačnega kostima,

ker si čez boke lahko ovije kapulano  in se ji nikamor ne mudi.

Ker tam v daljnem kraju še čutim dušo,

ker tam še vedno bolj verjamejo “nočnim prikaznim” kot dokazom,

ker tam še vedno lahko sanjam življenje in živim sanje,

ker lahko živa stopam skozi pravljice in mite

kar tam, na ulicah in trgih med ljudmi,

kjer mi čez dan ni treba zapreti polken pred vulgarnim razumom

ter tolažiti duše s plamenom vijoličnega voska in Cesarino Partido.

Ker se tam ne smejijo konjunkciji Lune in Severnega luninega vozla v 10. hiši,

ker v daljnem kraju še častijo Sonce, Luno in Atlantski ocean,

ker tam še slišijo prednike,

in v divjem ritmu ob plamenih ognja 

še vedno celo pleme ekstatično praznuje,

golo, brez usnjenih denarnic in samozadostnega nasmeška na ustnicah,

ker v daljnem kraju ni pomembno imeti denar, izobrazbo, 

temveč biti dober človek,

ker je v daljnem kraju dom lahko še vedno dom

in je človek lahko še vedno človek.

Dokler je še čas, dokler je še čas,

hočem, da me Boginja Zemlja, Velika Mati,

pregneteš in prepojiš s svojo energijo in zavestjo,

da se med tvojimi črnimi hrapavimi stegni

rodim v svet ponovno.

Ala!

 

MEGLIO IN LUOGO LONTANO

Il Manifesto

Perchè in un luogo lontano?

Perchè in un luogo lontano ci sono sia forza che gioia,

perchè là la gente ancheggia mentre cammina,

perchè l’anima muove facilmente  il loro corpo volènte

e da essi ancora splende la dolcezza.

Perchè là la gente felice si rallegra della gente felice,

perchè là il mio ridere non è troppo alto e inadeguato

e anche un sorriso pacato sulle guance si nota,

fa voltare.

Perchè là l’uomo alla donna non dice solo »ti amo«,

ma a lei ispira anche la vita,

perchè dice »noi due« e non »tu o io«,

perchè là la donna è tranquillamente donna, felice a casa e con i bambini.

Perchè in un luogo lontano non ha bisogno di portare la cravatta

e il tailleur pantalone,

perchè puo avvolgere i fianchi con la kapulana*  e non aver fretta.

Perchè in un luogo lontano sento ancora l’anima,

perchè là credono ancora alle apparizioni

piuttosto che alle prove,

perchè là posso ancora sognare la vita e vivere i sogni,

perchè là da viva attraverso fiabe e miti,

proprio là, sulle strade e nelle piazze fra la gente,

dove di giorno non debba chiudere gli scuretti

dinanzi alla ragione volgare

nonchè consolare le anime con la fiamma di cera viola

e la Partida di Cesaria*.

Perchè là non ridono delle congiunzioni della Luna

e del Nodo Lunare a nord nella decima casa,

perchè in un luogo lontano onorano ancora il Sole,  la Luna e l’oceano Atlantico,

perchè in un luogo lontano si sentono ancora gli avi,

perchè in un luogo lontano al ritmo selvaggio delle fimme

la tribu intera in estasi ancora festeggia,

nuda, senza portamonete di cuoio

e sorrisi momentanei sulle labbra.

Perchè là, in un luogo lontano, non è importante avere denaro,

istruzione, bensì essere una brava persona.

Perchè là in un luogo lontano la casa può ancora essere Casa

e  l’uomo ancora L’uomo.

Finchè c’è ancora tempo, finchè c’è ancora tempo,

voglio, che tu, dea Terra, Grande Madre,

mi plasmi e impregni della tua energia e della tua coscienza,

che fra le tue nere e ruvide cosce

rinasca nuovamente al mondo.

Ala!  

 

 

Nekaj je v tebi

Nekaj je v tebi,

v svetlobi tvojih oči,

nekaj, kar je v vetru,

v soku vitkih brez,

v valovanju travnatih prostranstev,

v tihem šumenju gozda,

v ščebetanju ptic

med letom čez brezdanje dalje neba.

Nekaj deviškega,

otroška radost,

krhka sanjavost,

na široko odprta vrata,

skozi katera pulzirajo valovi

Oceana nedoumljivih globin,

čudeža — Življenja.

 

 

Qualcosa c’è in te

Qualcosa c’è in te,

nella luce dei tuoi occhi,

qualcosa, che è nel vento,

nella linfa delle betulle flessuose,

nell’immensità dell’ondeggiare dei campi,

nel silenzioso sussurro del bosco,

nel cinguettare degli uccelli

in volo negli spazi sconfinati del cielo.

Qulcosa di candido,

la gioia di bambino,

fragile fantasticheria,

porta spalancata

attraverso la quale  pulsano le onde

delle incomprensibili profondità dell’Oceano,

della meraviglia – della Vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...