Vidmar Karmen

Rojena sem v Postojni, doma iz Bukovice in živim v Novi Gorici. Svoj prosti čas namenim pisanju poezije, pesmi predstavljam na dveh portalih ¨ Pesem.si ¨ in ¨ literarnem valu  ¨, kjer je tudi izšla knjiga različnih avtorjev  z naslovom Valovanje misli med katerimi je tudi moja poezija ter  sem nova članica literarnega društva  PoBeRe iz Tolmina.
Izdala sem pesniško zbirko Pogled tišine, v pripravi je pa tudi že druga knjiga Zamujena jutra,  ki bo v kratkem izšla in bo predstavljena na literarnih večerih.

Karmen Vidmar è nata nel 1964 a Bukovica, nei pressi di Nova Gorica. Fa parte delle associazioni PoBeRe e Govorica Le sue poesie sono pubblicate su numerosi siti web, fra i quali ricordiamo pesem.si e literarni val; nel primo in particolare le sue poesie sono state selezionate fra le migliori mai pubblicate sulla pagina web.E’ autrice di due raccolte poetiche, Pogled tišine (Ekslibris, Ljubljana 2012) e Jasa svetlobe, (Ekslibris, Ljubljana 2013), e le sue poesie sono state inoltre pubblicate nelle antologie Pesem.si (Rašica, 2013), Valovanje misli (Literarni val, Radeče 2012), Ladin večer (KD PoBeRe, 2013), Locutio e in Poesia & Musica, 2013. Ha vinto il premio internazionale Polaris a Novi Sad (Serbia) e nel 2014 è stata finalista nazionale per la Slovenia nella selezione per il Torneo Europeo di Poesia.

Trad. David Bandelj

današnji dan mojega mesta
ko se trenutek izmuzne
mi ostane le prazna skodelica kave
dan je preživel novo rojstvo
oblak po nebu vleče obris
ki ga je za seboj pustil komet
kjer se oglaša sključenost zemlje
danes čutim v mestu zmagoviti mir
na vsaki veji sedi tišina
kot izginevanje in ostajanje
rada imam to mesto komedije
ko se igralci zgrnejo
na trgu brez središča
skupku zbirališč vetrnih sunkov
obkroženih s pločniki
in raztrešenimi avtomobili
ki skrivajo ulicam smer
postojim med širino vrat
obema je dovolj tako malo
le preprost dober dan

Il giorno di oggi della mia città
quando l’attimo scivola via
mi resta una tazza di caffè vuota
il giorno ha vissuto una nuova nascita
la nuvola in cielo trascina il profilo
che una cometa ha lasciato dietro di sé
e dove si sente la curvità della terra
oggi in città avverto una pace vittoriosa
su ogni ramo sta seduto il silenzio
come dileguarsi e rimanere
mi piace questa città di commedia
quando gli attori si ammassano
sulla piazza senza centro
insieme di convegni ventosi
attorniati da marciapiedi
e automobili distratte
che nascondono la direzione alle vie
mi fermo tra il largo della porta
ad entrambi basta così poco
soltanto una semplice buona giornata

praznina
koliko poljubov si
namenila praznini zraven sebe
in koliko solz si hranila pod zarezami oči
vse se je razpletlo kot zgodba
ki se ni nikoli zgodila
a se je dogajala ves čas
želela si ugasniti luč in si ogledati
belo podobo ki se ti ponoči približa
in jo hočeš objeti in je potem ni nikjer več

Vuoto
quanti baci hai
destinato al vuoto intorno a te
e quante lacrime hai conservato sotto le rughe degli occhi
tutto si è risolto come una storia
che non è mai successa
ma che si svolgeva per tutto il tempo
volevi spegnere la luce e guardare
l’immagine bianca che si avvicina di notte
e tu la vuoi abbracciare e poi lei non c’è più

da se ne izgubiva
jecljanja obljub mene tebi in obratno
in zopet znova
morala bova vtisniti vase vso zemljo
ki se je dotikava
kot spremljevalki strahu da se izgubiva
in ni drugega dokaza zoper dvom kot so najini koraki
ki se prepletajo v ponovnem odkrivanju
preden sem te srečala sem hotela umreti
s tabo še vedno hočem umreti
vendar bi prav rada še malo počakala
vse je kot pogled skozi okno
ki gleda odmaknjeno toda vseeno se vrti

Per non perdersi
balbettio di promesse di me a te e viceversa
e nuovamente ancora
dovremmo imprimere in noi stessi tutta la terra
che tocchiamo
come due accompagnatrici della paura di perderci
e non c’è altra prova contro il dubbio come i nostri passi
che si intrecciano in un nuovo scoprirsi
prima di incontrarti desideravo morire
insieme a te desidero morire ancora
ma vorrei aspettare un po’
tutto è come uno sguardo attraverso la finestra
che guarda da lontano ma comunque gira

zamrznjen čas
mestne ulice komunicirajo s kletvicami
v tej deželi se ljubi z odstavki in členi
in na vogalih stvari izgubljajo prozornost
zima ki se je naselila med ljudi
zamrzuje metafore iz življenja
čas je že zdavnaj ustavil sanje
in se skriva nekje v galaksijah
tu pa smo zgoščeni v eno samo točko
kjer ne moremo izmeriti višine

Tempo congelato
le vie della città comunicano con bestemmie
in questa terra ci si ama con paragrafi e articoli
e agli angoli le cose perdono trasparenza
l’inverno che si è insediato tra la gente
gela le metafore della vita
il tempo ha fermato i sogni da molto
e si nasconde da qualche parte nelle galassie
qui siamo addensati in un solo punto
dove non si può misurare l’altezza.

ko čas še ni bežal
takrat čas ni bežal
toplina kamnitega dvorišča se je dotikala
in me opisovala vse je bilo veliko in odprto
številne ljubezni so se lahko stiskale v eni sobi
ob enem ognjišču ob isti črnobeli televiziji
skuštrani prostori so dišali po kruhu in smehu
hiše so si podajale dotike otroških dlani
in ulice so skakale migetajočih obrazov
toda odkar ne rasem več čas vsako leto bolj hiti
in z vsakim letom se krči velika ravnina
ulice in hiše so vse bolj prazne
le še malokdo se dotakne pokrajine
pokušanje samote je za odtenek temnejše
in zdi se kot da vse utihne ko čas pije vzdušje hitenja

Quando il tempo non fuggeva ancora
allora il tempo non fuggeva
il calore del cortile di pietra mi toccava
e descriveva tutto era grande e aperto
molti amori si potevanmo stringere in una sola stanza
attorno ad un unico focolare davanti a un televisore in bianco e nero
gli spazi spettinati profumavano di pane e sorrisi
le case si scambiavano contatti di mani di bambini
e le vie saltellavano con volti tremolanti
da quando non cresco più ogni anno è più veloce
e con ogni anno una grande pianura si accorcia
le vie e le case sono sempre più vuote
l’assaggiare la solitudine è solo di una sfumatura più scuro
e sembra che tutto taccia quando il tempo beve l‘atmosfera della fretta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...