A Concordia fluire di parole, immagini e suoni


rid_concordiaIl fiume scorre, la pioggia smette di cadere, la loggia è illuminata: ha inizio l’appuntamento di Notturni di_Versi e del Festival Internazionale Acque di Acqua, Concordia.
Sul tavolino in fondo a sinistra strumenti strani, fatti di unghie, sonagli, gong sullo sfondo. Il percussionista Stefano Andreutti, serpente tatuato sul braccio, apre la serata.
Il nuovo video di presentazione di Notturni è uno spasso: autoironico quanto sempre si dovrebbe e ogni tanto ci si scorda, propone esilaranti esercizi preparatori (purificatori?) all’aspirante poeta: ripetere come un mantra “Robyferrari, Robyferrari – nome del presidente dell’associazione). L’introduzione di Andrea Comina fissa alcuni punti – anzi, luoghi e date – a creare la cornice: come nascono e si spiegano i vari ceppi di varianti del friulano (i poeti, per un minuto, cavie: volontari esemplari di parlanti).
La parola a Francesco Tomada, delicato e profondo come “introduttore” quanto lo è come poeta.
E poi si spiegano le varianti del dialetto: Stefano Moratto di Morsano, che vive a Udine, bei versi e voce profonda, pacata, tono aperto e la curiosità di cogliere la vita spicciola e vera delle persone comuni. Io, Luigina, friulano della Val d’Arzino e due co-lettrici d’eccezione: Maria e Cristina per tedesco e russo, per riportare a un fronte freddo e duro di guerra e di ritirata, vita di uomini che mette brividi di rispetto.
Il video di Marco Pauletto, maglietta e paesaggio semplice sullo sfondo, tagli precisi, asciutti, su un prato verde. Per finire Andrea Longega di Murano, che sa dar voce all’attenzione e al vissuto di una cameriera, dar voce a oggetti (“res”), cose, che dicono vita e riflessioni di chi li ha vissuti anche per poco. Poi il pubblico diventa protagonista, coinvolto da Stefano Andreutti che a ognuno assegna uno strumento e un ritmo – ci si ritrova come sui banchi di scuola, a guardare altrove al momento dell’interrogazione sfuggendo il suo sguardo, e poi invece a ritrovarsi coinvolti, partecipi e divertiti. Tutto qui, ancora un luogo incantato e una intensa, bella serata.
Luigina Lorenzini
Concordia Sagittaria, 13 luglio 2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in nuove. Contrassegna il permalink.

2 pensieri su “A Concordia fluire di parole, immagini e suoni

    • Dopo 5 edizioni senza alcun contributo, con l’unico sostegno economico del sottoscritto, dubito che possa avere un futuro. Seguici! mandi Renzo Furlano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...