L’Osteria dei Poeti di Aviano raddoppia!


venerdì 6 agosto alle 20.30

Osteria Dei Poeti, Piazza Duomo, 16 – Aviano, Italy

Secondo appuntamento all’Osteria dei Poeti della III edizione Festival Acque di acqua
“camminando camminano”, organizzato dall’Ass.ne Culturaglobale di Cormons

Parteciperanno i poeti: Marco Marangoni, Erika Crosara, Cristina Micellii,Giacomo Vit, Enzo Santese, Roberto Cescon, Gianna Danielis.

accompagnano il gruppo musicale “Los Mariachis”, dalle seducenti atmosfere cubane.

biografie

Erika Crosara è nata a Vicenza nel 1977; ha vissuto a Caldogno (Vicenza) e a Venezia, dove si è laureata in Conservazione dei beni culturali. Vive a Galleriano di Lestizza (Udine) e lavora in provincia di Udine. Le sue poesie sono presenti in alcune antologie (Dall’Adige all’Isonzo. Poeti a Nord-Est, Fara Editore, 2008; Notturni di_versi. Crisi, Nuova Dimensione, 2010; Salvezza e impegno, Fara Editore, 2010), in riviste e blog letterari. Ius è il suo primo libro di poesia (pubblicato da Anterem Edizioni nel 2010, vincitore del Premio Lorenzo Montano nello stesso anno).

Cristina Micelli, nata a Udine il 06/11/65, vive a Basiliano (UD). Considera la poesia una forma di resistenza umana. Sue poesie hanno ottenuto dei riconoscimenti ad alcuni concorsi nazionali (segnalata al Premio Il Mulino nel 1996, Miramare di Rimini nel 2006, Malattia della Vallata nel 2009, seconda classificata al Premio Hombres Città di Pereto – Sez. Diario nel 2006; finalista al Percorsi Luoghi e Paesaggi Umani dell’Università di Padova nel 2008). Un suo testo è presente nella raccolta Racconti Udinesi (ed. KappaVu 2007); sue poesie sono apparse nella rivista Le Voci della Luna (8 marzo 2010) e nel sito La Dimora del Tempo Sospeso. Partecipa a reading di poesia, fra cui il Festival Itinerante Internazionale della Poesia Acque di Acqua. È stata pubblicata quest’anno una piccola raccolta di poesie per le Edizioni Culturaglobale.

Roberto Cescon è nato nel 1978 a Pordenone, dove vive e insegna. Ha pubblicato “Vicinolontano” (Campanotto, 2000) e il saggio “Il polittico della memoria. Aspetti macrotestuali sulla poesia di Franco Buffoni” (Pieraldo, 2005). Suoi racconti sono apparsi nell’antologia “Scontrini” (Baldini&Castoldi, 2004), nella rivista “Tina” e su http://www.ombelicale.it. Partecipa come organizzatore alla Festa di Poesia di Pordenone e a Pordenonelegge.it. Con Samuele Editore ha pubblicato “La gravità della soglia” con prefazione di Maurizio Cucchi (volume recensito nel blog del Corriere della sera da Ottavio Rossani e presentato alla fiera della piccola e media editoria Librincantina di Susegana a cura di Marco Marangoni). Ha letto un estratto dal volume di Samuele Editore alla Casa della Poesia di Milano il settembre 2010, a una rassegna di letture curata da Amos Mattio.< /h5>

Marco Marangoni è nato a San Donà di Piave 1961. Presentazione della raccolta “Per quale avventura”, Raffaelli editore, Rimini. Poeta tra i più attivi dell’ultima generazione. Opere pubblicate in poesia: Tempo e Oltre (Campanotto, 1993) e Dove dimora la luce (quaderni del Battello Ebbro, 2002). Alcuni dei suoi testi sono stati pubblicati in riviste e nell’antologia Io è un altro, poeti per la pace (Nota, 2007). Ha partecipato a numerosi festival tra i quali Italian Poetry presso il College di Charleston (USA), Festival Alpe Adria, Austria 2006; Isolapoesia, Catania 2007. Ha diretto il festival itinerante di poesia e musica Senso-suono

Giacomo Vit, maestro elementare di Cordovado, in provincia di Pordenone, è autore di opere in friulano di narrativa (Strambs, Udine, Ribis, 1994; Ta li’ speris, Pordenone, C’era una volta, 2001) e di poesia (Falis’cis di arzila, Roma, Gabrieli, 1982; Miel strassada, Riccia, Associazione Pro Riccia, 1985; Puartis ta li’ peraulis, Udine, Società Filologica Friulana, 1998; Fassinar, S.Vito al Tagliamento, Ellerani, 1988; Chi ch’i sin…, Udine, Campanotto, 1990; La plena, Pordenone, Biblioteca Civica, 2002).
Nel 2001, per l’Editore Marsilio di Venezia, ha fatto pubblicato La cianiela, una raccolta di sue poesie edite e inedite scritte dal 1977 al 1998.
Ha fondato nel 1993 il gruppo di poesia “Majakovskij”, col quale ha dato alle stampe, nel 2000, per la Biblioteca dell’Immagine di Pordenone, il volume Da un vint insoterat.
Con Giuseppe Zoppelli ha curato l’antologia della poesia in friulano Fiorita periferia, edita nel 2002 da Campanotto di Udine. Ha pubblicato anche alcuni libri per l’infanzia.
Vincitore di numerosi premi nazionali, fra cui il “Lanciano”, il “Città di S.Vito al Tagliamento” e il “Thiene-Tonini”.
Con la raccolta inedita Sopis e Patus, poi pubblicata a settembre 2006 dalla editrice Cofine di Roma, si è classificato al terzo posto al Concorso nazionale di poesia in dialetto “Città di Ischitella-Pietro Giannone” 2006.

Enzo Santese
è di Trieste, dove risiede e opera in alternanza con Pordenone. Svolge un’intensa attività di critico d’arte, scrittore e poeta. La sua bibliografia comprende oltre un centinaio di libri, divisi tra le traduzioni degli autori classici, greci e latini, la poesia, la narrativa e la saggistica. In questi ambiti ha al suo attivo numerosi interventi, tesi alla promozione culturale e all’approfondimento specialistico. È autore di diverse trasmissioni radiofoniche e televisive (RAI e Tele Capodistria). Scrive testi per il teatro. Le sue liriche sono raccolte nei volumi: Diapason, 1976; Cromie Lente, 1982; Sentieri di sommaco 1990; Velature emotive, 1992; Piani di volo, 1996; Chicca ascolta, 1999; Meridiani capovolti, 2001; Verdeacqua – versi in trasparenza, 2003; Orizzonti rivelati, 2004; Cenni e silenzi, nei ritmi della poesia, 2007; mareAmare, 2009, Salendo per luce prima, 2010. È membro della sezione italiana dell’A.I.C.A. (Associazione Internazionale dei Critici d’Arte). Ha fondato e diretto la rivista d’arte e di cultura contemporanea “Check Point”, in Internet; attualmente è direttore responsabile della rivista “Question time arts”, che inquadra e dibatte soprattutto problemi dell’arte e della letteratura nel mondo contemporaneo.

Gianna Danielis, udinese, vive a Roveredo in Piano (Pn) dove svolge l’attività di regista di teatro sperimentale. La sua ricerca è sedotta da ciò che di prezioso ha dato il teatro sia nella classicità che nella sperimentazione più ardita. Originale è l’approccio teatrale con la poesia. Ha fondato il “FESTIVAL DEL TEATRO INDIPENDENTE DI PORDENONE”. Palcoscenico per le produzioni “off ” che nel circuito del teatro tradizionale faticherebbero a trovare spazio. Esplora giungle di parole per farne trame di poesia. Ha pubblicato la sua prima raccolta di racconti: “Amabili veleni” con le Edizioni L’omino rosso di Pordenone, con le illustrazioni del pittore Antonio Crivellari, nel 2007, contribuendo con una modica cifra alle spese di pubblicazione. Prefazione del critico d’arte nonché docente di estetica presso l’Università di Trieste: Enzo Santese. Nel 2008, tramite le edizioni Antony di Trieste, pubblica un epistolario via e-mail, intercorso tra lei e il citato prof. Enzo Santese, con prefazione del doc. universitario prof. Gianfranco Scialino. Il titolo è: “Priorit@riamente “ ed è illustrato da cinque illustrazioni di Pippo Altomare; da altrettante di Nicola Spezzano; cinque di Giorgio Altio; cinque di Bluer; cinque di Claudio Mario Feruglio e, infine, cinque di Jacopo Topazzini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in nuove. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...