A Trieste con Saba e Claudio Grisancich


Un microfono e una cassa piazzati nel mezzo di una via pedonale del centro di Trieste, il sabato pomeriggio nell’ora degli aperitivi. Anche così si può diffondere la poesia, mettendosi in gioco, provando a reclamare attenzione lì dove non ce n’è. Qualcuno passa, qualcuno si infastidisce, diversi si fermano più o meno a lungo, anche per tutta la lettura. Si forma un crocicchio largo, come quando c’è uno spettacolo di strada ma di quelli belli, si sta insieme e lo si fa bene. Fra tutti coloro che hanno ascoltato, voglio però ricordarne uno in particolare: Claudio Grisancich, giunto non come lettore ma come pubblico, con la curiosità che spesso anima i grandi (e lui lo è).
Francesco Tomada, Trieste 11 giungo 2011
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in nuove. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...